L’ HEALTH LITERACY (alfabetizzazione sanitaria digitale, la capacità di ricercare e comprendere le informazioni sanitarie online) è una priorità. A sostenere questa necessità, è arrivato un recente rapporto sulla ehealth realizzato per l’Unione Europea, il documento ha sottolineato l’importanza della alfabetizzazione sanitaria affinché i pazienti svolgano un ruolo più attivo nella gestione della propria salute e delle proprie malattie.
(Commissione Europea, 2012)

Negli ultimi anni c’è stato un gran numero di interventi a sostegno dei caregiver di anziani fragili. I servizi internet dedicati aa essi includono prevalentemente formazione, counselling, interventi psicosociali e cognitivo-comportamentali, sostegno sociale, monitoraggio e raccolta dati e telemedicina.

Poche e limitate sonole ricerche sull’uso di internet ed il livello di health ed ehealth literacy dei caregiver che si prendono cura di anziani fragili o affetti da demenza.
Negli ultimi tempi, l’nteresse per questo argomento sta gradualmente aumentando, l’Health and ehealth literacy di caregiver di persone con demenza è un concetto innovativo e la “sfida” sulla quale la partneship di questo progetto si propone di lavorare.


Il progetto

Questo progetto mira a fornire un programma di formazione “blended” (lezioni in classe ed e-learning) per caregiver di anziani fragili o di persone con demenza basato sul modello teorico di Lily sviluppato da Norman e Skinner (2006), integrato dagli aspetti considerati da Chan & Kaufman (2011), Gilstad (2014) e adattato per soddisfare i requisiti tecnologici del web 2.0
Il programma di formazione a distanza integrerà le lezioni in classe ed includerà un selezione di moduli che supporteranno e rafforzeranno la formazione dei caregiver.

Le nazioni coinvolte Polonia, Italia, Bulgaria, Grecia e Cipro sono caratterizzate da un basso tasso di utilizzo di internet tra persone anziane in particolare su temi collegati alla salute.